Carrello

0 prodotto - 0,00 €
Cart 0

Freschi

Il fagiolo Cosaruciaru di Scicli è un tipo di fagiolo nano che viene seminato nella prima decade di agosto per poi essere raccolto nella prima settimana del mese di novembre. La produzione di fagiolo Cosaruciaru di Scicli (cosa dolce) è limitata al territorio del Comune di Scicli, ubicato circa 30 Km a sud dalla provincia di Ragusa (Sicilia).

Fagiolo fresco

Il fagiolo Cosaruciaru di Scicli è un tipo di fagiolo nano che viene seminato nella prima decade di agosto per poi essere raccolto nella prima settimana del mese di novembre. La produzione di fagiolo Cosaruciaru di Scicli (cosa dolce) è limitata al territorio del Comune di Scicli, ubicato circa 30 Km a sud dalla provincia di Ragusa (Sicilia).

  • Freschi
  • Nuovo prodotto
6,40 €

La quantità minima ordinabile per questo prodotto è 1

Il fagiolo Cosaruciaru di Scicli è un tipo di fagiolo nano che viene seminato nella prima decade di agosto per poi essere raccolto nella prima settimana del mese di novembre. La produzione di fagiolo Cosaruciaru di Scicli (cosa dolce) è limitata al territorio del Comune di Scicli, ubicato circa 30 Km a sud dalla provincia di Ragusa (Sicilia).

Il prodotto è un ecotipo bicolore appartenente alla famiglia delle leguminose, la cui coltivazione era molto diffusa in questo territorio già agli inizi del novecento.

Nello specifico, quando i baccelli incominciano a seccare e le foglie sono completamente cadute, le piante vengono estirpate dalla terra e lasciate in campo per completare l’essiccamento.

Se le condizioni meteorologiche non consentono di lasciare essiccare i baccelli in campo, le piante vengono trasferite in luoghi coperti e ventilati fino a quando i baccelli sono completamente secchi e i semi pronti per la sgranatura.

Il seme è reniforme, lungo 10-15 mm e largo 6-8 mm, il colore è bianco panna, con screziature marroni.

Il fagiolo Cosaruciaru di Scicli presenta diverse particolarità e pregi, rispetto ad altri tipi di fagiolo presenti sul mercato:

  • tempi brevi di cottura (80 minuti circa), dopo 4-6 ore di ammollo in acqua;
  • resa del prodotto dopo l’ammollo del 150% (aumento in volume del fagiolo);
  • il prodotto può essere consumato sia d’estate (in insalata) che d’inverno (zuppa);
  • elevata digeribilità (buccia molto sottile);
  • sapore delicato.

Per utilizzare al meglio il fagiolo Cosaruciaru di Scicli è buona pratica, il lavaggio del prodotto in acqua corrente e successivamente metterlo in ammollo e cucinarlo con la stessa acqua. Se durante la cottura del fagiolo, fosse richiesta l’aggiunta di ulteriore acqua persa a causa del processo evaporativo, è molto importante aggiungere acqua calda e non fredda poiché si provocherebbe un blocco nella cottura e l’ indurimento del fagiolo.

Privacy Policy Cookie Policy